Lavorare nell’agrituristico: un settore in crescita

 

La Toscana si conferma ancora leader del turismo in campagna sia per il numero di aziende e strutture che per il numero di presenze, con un business che cresce di anno in anno superando di gran lunga il miliardo di euro di fatturato. Per agriturismo si intende l’attività di un imprenditore agricolo che fornisce ai turisti vitto e alloggio nei propri fondi, offrendo prodotti propri ed organizzando, talvolta, attività di intrattenimento, ricreative e culturali (codice civile art.2135, I comma). Per essere titolare di un’impresa agrituristica l’imprenditore agricolo può portare avanti l’attività di coltivazione in proprio o tramite personale dipendente, ma è indispensabile possedere terreni agricoli coltivati che forniscano un reddito agricolo come attività prevalente. Sono molte le aziende agrituristiche toscane che hanno scelto di proporre attività collaterali all’alloggio e alla ristorazione; l’offerta è molto varia, la maggioranza delle strutture offre attività sportiva, 30,7%, seguita da mountain bike, 24,3%, escursionismo 11,1%, trekking 13%, corsi 7,9% ed equitazione 2,6%. Ancora poche invece le possibilità di osservazione naturalistica, 1,4% . L’ agriturismo offre l’opportunità di conoscere e provare da vicino la quotidianità di chi vive in campagna: interessante e innovativa risulta l’offerta della fattoria didattica che sta prendendo campo. La sfida del futuro sarà quella di conservare lo stile vero dell’agriturismo, fatto di tipicità e benessere , mantenendo in buona salute il proprio territorio, con la voglia di arricchire professionalità e conoscenze per continuare a generare lavoro.

imprenditore agricolo
imprenditore agricolo
error: Content is protected !!